L'Agricoltore il più grande lavoro sulla Terra - Interviste Agricoltour 2014 - BASF - Dino Settanni
E-mail LinkedIn Facebook Twitter

Dino Settanni

Incontriamo Dino Settanni sul campo appena impiantato. Il tempo di togliere i guanti e asciugarsi il sudore dalla fronte, ed è disponibile per l’intervista.

Siamo di fronte a un campo curato con amore e precisione. E’ questo uno dei simboli del suo lavoro?

Conosciamo il valore della terra, ci è stato tramandato e affidato dai nostri genitori. Facciamo questo lavoro con grande cura perché siamo perfettamente consapevoli del nostro ruolo. E il lavoro ci dà reddito e soddisfazioni.

Cosa ricorda dell’agricoltura quando era piccolo?

Ricordo gli alberi; mio padre era potatore, mi portava con lui e io vedevo nel giro di qualche ora quegli alberi brutti e informi diventare improvvisamente belli, curati, ordinati. Quella cura mi è rimasta dentro,anche se abbiamo cambiato settore e siamo passati alla coltivazione delle verdure. Ma il principio è lo stesso: partiamo dal piccolo seme, lo piantiamo in maniera accurata, lo vediamo germogliare, e poi abbiamo la soddisfazione di mangiare e far magiare qualcosa di creato con le nostre mani. E’ questo il bello dell’agricoltura. Se non esistesse, non ci sarebbe altra economia.

Una constatazione che, al momento, non è riuscita a convincere suo figlio a seguirla

Sì, ha preso un’altra strada e mi rimane dentro questo cruccio. Mi dispiace aver realizzato per 30 anni questa azienda e pensare che i sacrifici finiranno con me. Purtroppo abbiamo avuto anni difficili, e questo ha contribuito ad allontanare i ragazzi. Però, coltivo la segreta speranza di un riavvicinamento, così importante per il settore. Del resto, credo che la capacità di innovare dei giovani li porterà verso questa direzione, anche perché tanti altri comparti sono in crisi e molti ragazzi, non avendo altre possibilità, torneranno sui campi.

Forse l’incontro tra vecchie e nuove generazioni può costituire l’alchimia giusta per rilanciare l’agricoltura?

Magari! Qui ci vuole esperienza ed entusiasmo, questo incontro e confronto sarebbe l’ideale. Così come risulta fondamentale l’incontro tra noi imprenditori ed i tecnici esperti, per avere un orientamento costante rispetto all’innovazione continua, ormai necessaria. L’importante è che questi incroci non siano vissuti come invasioni di campo ma come un arricchimento di competenze.

Ci dà uno spot pro agricoltura, in trenta secondi?

L’agricoltura richiede passione. Devi dedicarti al 100%. Ma dà gratificazione, sai che se porti a termine in modo diligente il tuo lavoro, i ritorni ci saranno. E poi ti senti libero, il contatto con la natura non ha paragoni con nessun’altra professione.

E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Dino Settanni
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Dino Settanni
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Dino Settanni
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Dino Settanni