Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter

Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)

Sergio Leuci

Il volto segnato dal sole e ritmi di vita da vero agricoltore: di quelli che si alzano in piena notte e alle prime luci dell'alba corrono sui terreni per osservare, verificare eventuali problemi, iniziare una lunga giornata, d'estate come d'inverno, sette giorni su sette. Incontriamo Sergio Leuci sotto una grande pianta di gelsi, intorno a cui la moglie, la figlia Anna (titolare dell'azienda, si occupa dell'amministrazione) e i due nipotini ci accolgono con grandi sorrisi.

Cosa rappresenta per lei l'agricoltura?

Tutto. Io sono un agricoltore di terza generazione, la mia famiglia ha sempre vissuto di questo. Ricordo da piccolo il senso di libertà, il voler stare nei campi, il contatto con la natura. Quante volte, all'età di 10-11 anni mi sono nascosto nei carri, tanta era la voglia di andare in campagna con mio padre... Lui? Si arrabbiava, certo, ma quando mi scopriva era ormai tardi e non si poteva tornare a casa. Credo però che in fondo fosse contento.

Come ha scoperto il suo amore per questo lavoro?

Crescendo, ti accorgi che questo è un lavoro speciale, fatto di tante piccole fasi che vanno conosciute attraverso l'esperienza diretta. Non tutti i settori possono essere appassionanti, però: la coltura dell'olivo non mi ha mai preso, per esempio, mentre quella dell'uva è la mia vera passione. La terra ha bisogno di cure costanti, la giornata migliore è quella della domenica: dedicata a me stesso, con lunghe passeggiate nei campi, senza scadenze e impegni.

Passione è la parola chiave anche per attrarre i giovani?

Non c'è dubbio. Molti giovani non trovano altro lavoro e stanno tornando all'agricoltura, in cui alla passione devi aggiungere la testardaggine, la caparbietà, la costanza, altrimenti è meglio mollare perché i margini di redditività non sono più quelli di una volta e i sacrifici sono tanti. Ricordo i miei genitori, dicevano che “la vita era triste”; oggi abbiamo trascorso trent'anni di crescita e forse stiamo di nuovo tornando a tempi difficili.

Per i suoi nipotini vede un futuro qui in Puglia?

Spero tanto che vengano in campagna, che si affezionino a questo lavoro, perché i terreni sono ricchezza e non vanno buttati via. Anche se il vigneto costa tantissimo (qui c'è roccia nel terreno), se le spese sono tante, se il lavoro non finisce mai. Ma l'agricoltura andrà sempre avanti: i miei genitori dicevano “la gente deve mangiare per forza”, quindi di agricoltura non si morirà mai. Però allo stesso tempo ci vuole impegno, caparbietà, perché ciò che si perde oggi si recupera domani. E' questo impegno, la capacità di osservare e di imparare, che spesso manca ai giovani. Noi trasferiamo l'esperienza, loro devono metterci l'impegno per crescere. Sono pochi quelli che osservano, quelli che hanno fame di imparare.

Non è che l'incontro con questo lavoro oggi avviene un po' troppo tardi, rispetto alla sua generazione?

Sì, incide molto anche questo aspetto. Portarli in campagna a 18 anni è tardi, bisogna fargli vivere l'agricoltura fin da quando sono ragazzini. Io, a 17 anni ero già responsabile dell'azienda, ma perché avevo vissuto questa vita da tanto tempo e avevo imparato molto da mio padre. E poi ero testardo, dovevo vincere io. Una caratteristica che mi sono portato dentro, come la voglia di provarci e non abbatterti. Se c'è una malattia delle piante non devi badare a spese, poi il raccolto verrà. Non devi demoralizzarti ma combattere, anche se stai male dentro.

Un consiglio, allora, per chi volesse scommettere il proprio futuro in agricoltura?

Avere grinta, avere umiltà, essere pronti a vivere le tante sfaccettature di questo lavoro e imparare a fare tutto, e farlo bene. In quel modo, anche se sei un semplice operaio, ti verranno a prendere con la macchina, ti pagheranno bene e sarai pienamente valorizzato.

E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 30 giugno - Sergio Leuci - Az. Agr. Leuci - Bisceglie (BT)