Agricoltour 2014 BASF Martin Pietro Paolo CAP Padova
E-mail LinkedIn Facebook Twitter

Paolo Martin Direttore Consorzio Agrario Padova e Venezia

Laddove ci sono i Consorzi agrari l’agricoltura è fiorente”. Ha le idee chiare Paolo Martin, direttore generale del Consorzio agrario del Nordest, punto di riferimento per le province di Padova e Venezia nella distribuzione di sementi, fertilizzanti, prodotti fitosanitari e di macchine agricole. Una realtà che nel corso degli anni ha saputo affermarsi come partner fondamentale per le aziende agricole, ma in grado di garantire allo stesso tempo qualità al consumatore finale.

Che ruolo si è ricavato oggi il Consorzio Agrario?

Il Consorzio Agrario è un soggetto utile per non dire “indispensabile” per il settore agricolo italiano. Un soggetto fondamentale che oggi, oltre a favorire il miglioramento della tecnica colturale in campo, grazie a una rete di 120 tecnici qualificati presenti sul territorio, è in grado di garantire un equilibrio di mercato offrendo nuove soluzioni per l’agricoltore e il consumatore. Una grande opportunità in tal senso è rappresentata dai contratti di filiera.

Ci può spiegare in cosa consistono i contratti di filiera?

Quando parlo di integrazione di filiera intendo dire “dal seme al soldo” in quanto siamo in grado di controllare l’intera filiera produttiva valorizzando la qualità e determinando una distintività sul territorio. Un esempio è rappresentato dal nostro protocollo di coltivazione per il grano tenero “Un chilo - Due passi”, destinato alla produzione di pane e pizza, grazie al quale siamo in grado di controllare l’intera filiera dal campo alla tavola. In questo modo l’agricoltore viene remunerato per la qualità prodotta, ma allo stesso tempo cerchiamo di dare valore al campo di grano che ogni giorno il consumatore vede dalla finestra, mantenendo così un contatto diretto con il territorio.

Il passo successivo sarà la creazione di un sistema organizzato in grado di portare il prodotto direttamente sul mercato locale. In tal senso stiamo lavorando per l’apertura di vere e proprie botteghe nel centro di Padova che si occuperanno sia di vendita che di ristorazione.

La qualità però deve essere intesa anche come maggiore attenzione all’ambiente. Come state supportando in tal senso l’imprenditore agricolo?

Il Consorzio Agrario deve favorire l’introduzione delle moderne tecniche agronomiche finalizzate alla qualità de prodotto nel rispetto dell’ambiente. L’introduzione, ad esempio, della fertirrigazione a manichetta sulle grandi colture oltre a favorire un incremento della produzione rappresenta un modello innovativo per la gestione della risorsa idrica, limitando gli sprechi e rendendola disponibile “per tutto il territorio e tutte le persone”.

Tra i servizi ambientali offerti dal Consorzio Agrario mi piace anche segnalare la rimozione dell’eternit dai capannoni con l’installazione di impianti fotovoltaici.

E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 BASF Martin Pietro Paolo CAP Padova
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 BASF Martin Pietro Paolo CAP Padova
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 BASF Martin Pietro Paolo CAP Padova
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 BASF Martin Pietro Paolo CAP Padova
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 BASF Martin Pietro Paolo CAP Padova
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 BASF Martin Pietro Paolo CAP Padova
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 BASF Martin Pietro Paolo CAP Padova
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 BASF Martin Pietro Paolo CAP Padova