Agricoltour 2014 - BASF - Michele Pigafetta - Az.Agr.La Rota - Cinto Coamaggiore (VE)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter

5 Giugno - Michele Pigafetta Azienda Agricola La Rota Cinto Coamaggiore (Venezia)

«A volte è difficile fare la scelta giusta, perché o sei roso dai morsi della coscienza o da quelli della fame» diceva Totò.

Non è questo il caso di Michele Pigafetta, contitolare dell’azienda vitivinicola La Rota a Cinto Coamaggiore al confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, che proprio su una scelta ha fatto le proprie fortune, abbandonando l’attività agrituristica di famiglia per intraprendere la nuova strada di agricoltore. L’azienda oggi copre una superficie di circa 50 ha, ed è coltivata in parte a vigneto per la produzione di vini bianchi e rossi nell’area del Consorzio Vini Venezia, e in parte a seminativi per la produzione di biomassa da biogas.

In un momento economico difficile qual è la ricetta, oggi, per fare agricoltura?

In questo momento la ricetta può essere una sola e sono le “tre P”: passione, passione, passione. Una ricetta antica ma ancora oggi valida, perché solo attraverso la passione è possibile trovare nuove opportunità in agricoltura. Tutto ciò però deve avvenire con una particolare attenzione all’ambiente, caposaldo fondamentale per fare agricoltura oggi. Senza ambiente non c’è agricoltura.

Cosa significa per voi fare innovazione?

L’innovazione deve interessare l’intero processo produttivo dal campo alla cantina per garantire qualità del prodotto minimizzando le spese con una particolare attenzione all’impatto sull’ambiente. Nella gestione dei prodotti fitosanitari, ad esempio, siamo attenti sia alla fase di distribuzione, utilizzando macchine che riducono le perdite nell’ambiente per deriva, sia alla fase di recupero delle acque di lavaggio delle botti.

Innovativo deve essere però anche l’approccio al mercato per guardare in modo positivo al futuro. Noi ad esempio abbiamo aperto un punto vendita in Ghana, un mercato con grandissime potenzialità, e siamo pronti per entrare anche in Burkina Faso. Per garantire qualità del nostro prodotto abbiamo però individuato anche le modalità di trasporto perché solo l’agricoltore conosce perfettamente il proprio prodotto e sa esattamente quale soluzione adottare

In un periodo in cui sembra ci sia un ritorno dei giovani alla campagna, consiglierà a suo figlio di proseguire in questa attività?

Purtroppo chi si occupa di agricoltura in molti casi non ha potuto scegliere. Io sicuramente cercherò di trasferire la mia passione anche se toccherà a mio figlio decidere se fare l’agricoltore, così come ho fatto io.

E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Michele Pigafetta - Az.Agr.La Rota - Cinto Coamaggiore (VE)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Michele Pigafetta - Az.Agr.La Rota - Cinto Coamaggiore (VE)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Michele Pigafetta - Az.Agr.La Rota - Cinto Coamaggiore (VE)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Michele Pigafetta - Az.Agr.La Rota - Cinto Coamaggiore (VE)