Agricoltour 2014 - BASF - Marco Bovi - Azienda Capa Cologna - Cologna - Ferrara
E-mail LinkedIn Facebook Twitter

26 giugno – Azienda Capa Cologna, Cologna (Fe)

Nel 1970, quando fu costituita, la Società cooperativa agricola Capa Cologna di Cologna, provincia di Ferrara, non contava più di 20 soci. Quelli fondatori. Oggi, a 43 anni di distanza, i soci sono circa 950 e lavorano su un’area di circa 20.000 ettari distribuiti tra i Comuni di Berra, Copparo, Ro Ferrarese ma anche su una parte della Romagna e dell’Alto Ferrarese.

Nata per seguire la gestione del mais prodotto dai soci conferenti, oggi Capa Cologna, presieduta da Alberto Stefanati, offre agli stessi un servizio di vendita e assistenza di mezzi tecnici destinati a tutte le produzioni grazie al lavoro degli agronomi di cui la Società cooperativa si avvale.

Ci troviamo di fronte al più grande impianto per l’essiccazione del mais presente sul territorio dell’Emilia-Romagna, capace di essiccare qualcosa come 4.400 t. di prodotto nell’arco delle 24 ore.

Quali sono le caratteristiche di un impianto di questo genere, chiediamo a Marco Bovi, direttore della Società.

«Partirei da un dato numerico – risponde Bovi –. Quando siamo partiti, 43 anni fa, la vendita di mezzi tecnici arrivava annualmente a circa 89 milioni di lire. Oggi siamo oltre i 9 milioni di euro. Di strada, come si vede, ne abbiamo fatta tanta, sempre investendo in innovazione e sicurezza, un percorso che ci ha portato a ottenere delle certificazioni importanti convinti che il lavoro deve essere qualificato, garantendo nel contempo standard che non tutti sono in grado di dare, a cominciare dal rispetto ambientale, un elemento che non può essere sottovalutato».

Come si realizza il processo di raccolta e stoccaggio delle produzioni che vengono conferite a Capa Cologna?

«All’arrivo, il mais, il grano, l’orzo, il sorgo, il riso, la soia, vengono scaricati in uno dei cinque silos. Qui il prodotto viene raffreddato utilizzando strumenti tecnologici di ultima generazione, un’operazione che impedisce lo sviluppo di parassiti e che ne garantisce la gestione corretta attraverso una conservazione che non richiede interventi chimici in post-raccolta. Tra l’altro, ogni impianto lavora in maniera autonoma e diversificata a seconda della tipologia di prodotto. Non solo. Effettuiamo sempre una campionatura di tutte le produzioni in entrata per suddividerle a seconda della probabilità di rischio che potrebbero evidenziare. Anche gli impianti di conservazione trovano nella tecnologia un grande alleato. Ognuno di essi infatti dispone di sonde termometriche che controllano in maniera costante le temperature del prodotto»

Oltre alle produzioni cerealicole la vostra attività coinvolge anche altre linee colturali?

«Sì – risponde Bovi – lavoriamo e confezioniamo anche prodotti ortofrutticoli come le angurie, i meloni, i pomodori, le zucche che sono produzioni tipiche del territorio. E quando ci troviamo in questi periodi arriviamo ad avere in azienda anche 40 dipendenti, ovviamente stagionali, a fronte dei 13 che tra impiegati e tecnici garantiscono la piena efficienza di un processo che in certi periodi dell’anno non può ammettere errori».

Anna Mossini

E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Marco Bovi - Azienda Capa Cologna - Cologna - Ferrara
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Marco Bovi - Azienda Capa Cologna - Cologna - Ferrara
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Marco Bovi - Azienda Capa Cologna - Cologna - Ferrara
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Marco Bovi - Azienda Capa Cologna - Cologna - Ferrara
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Marco Bovi - Azienda Capa Cologna - Cologna - Ferrara
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Marco Bovi - Azienda Capa Cologna - Cologna - Ferrara
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Marco Bovi - Azienda Capa Cologna - Cologna - Ferrara
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Marco Bovi - Azienda Capa Cologna - Cologna - Ferrara