Agricoltour 2014 - Alessandro Zermani - Coop ACLI - Raldon-Vr - Treviso - 14 giugno
E-mail LinkedIn Facebook Twitter

14 giugno - Alessandro Zerman – Agricoltore (Treviso)

La fragola è uno dei prodotti storici coltivati nella provincia di Verona; sono infatti disponibili testimonianze documentate che attestano la presenza della coltura negli orti cittadini veronesi ancor prima del XVII secolo. Oggi l’intera provincia rappresenta una delle aree a maggiore vocazione nell’intero territorio nazionale con una maggiore concentrazione delle coltivazioni nella Bassa e nell’Est veronese.

La spinta specializzazione delle aziende agricole è sicuramente stato uno dei fattori di successo per coltura” ci ha raccontato Alessandro Zerman che coltiva a San Giovanni Lupatoto 9 ettari a fragola.

“Oggi però è fondamentale ricorrere a una parziale diversificazione delle produzioni per limitare l’eccessiva concentrazione della manodopera (la raccolta si concentra tra aprile e maggio). Noi lo abbiamo fatto destinando una parte della superficie alla produzione di piccoli frutti”.

Come è cambiata la vostra attività e quali sono le caratteristiche a cui dovete porre maggiore attenzione?

Negli ultimi cinque anni la coltivazione della fragola è cambiata radicalmente per seguire le richieste dei consumatori. Se prendiamo, ad esempio, il solo confezionamento la distribuzione organizzata ci impone una diversificazione e oggi possiamo addirittura contare 10 diverse tipologie di confezioni.

Sicuramente posso dire che la filiera oggi ha posto maggiore attenzione agli aspetti commerciali mentre la qualità, e in particolare il gusto, non rappresenta il fattore principale.

E la sanità del prodotto com’è cambiata?

In generale l’ortofrutta italiana è molto più sana rispetto a vent’anni fa; siamo inoltre il Paese in grado di garantire il più basso contenuto di residui sul prodotto finale. Nella nostra produzione siamo pertanto attenti alle tecniche di coltivazione integrata, rispettando i vincoli dei disciplinari imposti dalla grande distribuzione organizzata ed effettuiamo analisi settimanali sull’intera produzione.

La sanità per noi è anche rispetto dell’ambiente, pertanto siamo attenti a tutte le fasi del ciclo colturale compresa la raccolta dei rifiuti – acque di lavaggio e imballaggi – prodotti durante i trattamenti fitosanitari.

Che ruolo ha l’innovazione nella vostra azienda?

L’innovazione è senza dubbio fondamentale oggi in agricoltura. Per soddisfare le richieste del mercato abbiamo dovuto apportare importanti migliorie in azienda, dalla scelta varietale all’introduzione di nuove celle frigorifere per la prima conservazione del prodotto. Come negli altri settori produttivi essere lungimiranti, quindi fare investimenti in innovazione, permette di dare un futuro all’azienda.

E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Alessandro Zermani - Coop ACLI - Raldon-Vr - Treviso - 14 giugno
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Alessandro Zermani - Coop ACLI - Raldon-Vr - Treviso - 14 giugno
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Alessandro Zermani - Coop ACLI - Raldon-Vr - Treviso - 14 giugno
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Alessandro Zermani - Coop ACLI - Raldon-Vr - Treviso - 14 giugno