Agricoltour 2014 - 16 maggio Azienda Agricola Alberto Donati - Faenza
E-mail LinkedIn Facebook Twitter

Alberto Donati – Az. Agr Donati – EMILIA ROMAGNA

«Ho scelto di coltivare esclusivamente pomacee, e in particolare pere, perché mi danno più sicurezza a livello di strategia aziendale».

Ha le idee chiare Alberto Donati, che nella sua Azienda coltiva circa 7 ettari e mezzo di pere abate, varietà tipica della sua zona, la provincia di Faenza.

La scelta di Alberto di specializzarsi sulle pomacee risale a circa 8 anni fa: «ed è frutto di una lunga riflessione; in questi anni ho anche investito molto in innovazione tecnologica, che mi ha permesso di fare il salto di qualità che volevo».

Da quando nel 1933 il nonno di Alberto, partito come mezzadro, ha iniziato l’attività agricola di famiglia l’Azienda Donati è cambiata molto e oggi può contare, tra le altre cose, su un impianto di fertirrigazione a goccia all’avanguardia, completamente automatizzato e controllabile da remoto.

«Sono stato tra i primi Agricoltori della mia zona a introdurre la fertirrigazione – sottolinea Alberto – e sono orgoglioso anche del fatto che le mie pere rientrino nel progetto 4 residui, garanzia della salubrità e dell’impatto ambientale minimo del mio lavoro».

Il progetto 4 residui citato da Alberto viene promosso dalla Cooperativa Agrintesa, alla quale Alberto conferisce la sua frutta, che si sforza di promuovere alcune specifiche “linee prodotto” che puntano, da un lato, alla massima qualificazione dell’offerta destinata ai mercati più pregiati e, dall’altro, alla fornitura di frutta con residui chimici controllati in termini quantitativi e qualitativi (ben oltre quelli che sono i limiti di legge).

«Rispettare le regole non è difficile se si lavora con professionalità – aggiunge Alberto – il segreto è saper “leggere” la pianta, è lei a dirti di cosa ha bisogno».

L’innovazione però costa e il mercato spesso non aiuta, ma Alberto tiene comunque fede alla sua missione: «per produrre frutta buona e salubre innovare è essenziale, io penso sempre che le mie pere finiscano sulla tavola delle persone come finiscono sulla mia, questo mi rende più responsabile ogni giorno».

Anche l’utilizzo di macchine “a basso volume” per la distribuzione degli agrofarmaci è una scelta che la dice lunga sulla volontà di impattare il meno possibile a livello ambientale: «e sarebbe bello che la gente venisse in azienda da me a vedere davvero come lavoriamo e con quanta passione. Noi Agricoltori rispettiamo le piante e l’ambiente come rispettiamo casa nostra».

E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 16 maggio Azienda Agricola Alberto Donati - Faenza
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 16 maggio Azienda Agricola Alberto Donati - Faenza
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 16 maggio Azienda Agricola Alberto Donati - Faenza
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 16 maggio Azienda Agricola Alberto Donati - Faenza
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 16 maggio Azienda Agricola Alberto Donati - Faenza
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 16 maggio Azienda Agricola Alberto Donati - Faenza
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 16 maggio Azienda Agricola Alberto Donati - Faenza
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - 16 maggio Azienda Agricola Alberto Donati - Faenza