Agricoltour 2014 - Azienda Agricola Tavernelle - Cesare Malaguti - Calderara di Reno Bologna - 15 maggio
E-mail LinkedIn Facebook Twitter

Cesare Malaguti - Az. Agr. Tavernelle - EMILIA ROMAGNA

Cesare Malaguti, 48 anni, non ha dubbi: se avesse la possibilità di vivere un’altra vita tornerebbe a fare l’Agricoltore.

«Tutto quello che ho costruito in questi anni lo devo a mio padre – afferma senza esitare – è lui che ha trasmesso a me e a mia sorella questa passione per la terra, una passione che oggi vedo riflessa anche nelle mie figlie e nei miei nipoti, tutti impegnati a vario titolo nelle nostre rispettive attività aziendali, ma sempre pronti a collaborare gli uni con gli altri a seconda delle necessità».

Con 180 ettari di proprietà e 320 in affitto, Cesare Malaguti può ritenersi davvero un pioniere della vendita diretta di una parte della frutta e della verdura che produce nella sua Azienda, il resto viene conferito a una Cooperativa locale. «Penso proprio di sì – sottolinea - visto che abbiamo iniziato con questa attività nel 1979. All’epoca la vendita diretta veniva gestita da mia sorella poi, dal Duemila, ha iniziato ad occuparsene mia moglie che oggi è coadiuvata anche da una delle mie due figlie».

La notevole superficie di terreno di cui dispone l’Azienda di Cesare Malaguti riserva 10 ettari alla coltivazione di pere, pesche e mele, 5 sono coltivati a ortaggi, compresi cocomero e melone, 11 sono dedicati a bosco da legna, un’altra decina al ripristino ambientale, che consiste nel creare dei boschetti che devono essere mantenuti nella loro integrità anche per favorire il ripopolamento faunistico, mentre gli ettari rimanenti vengono coltivati a seminativi, principalmente mais destinato alla mangimistica.

Tre i dipendenti fissi che lavorano in Azienda, ad essi, durante la raccolta stagionale di frutta e verdura, si aggiungono altri 8 lavoratori. Malaguti non è solo un Agricoltore convinto di svolgere il più bel mestiere del Mondo, è anche un uomo che guarda con ottimismo al futuro, convinto che, pur vivendo un momento di crisi economica globale, le cose non vadano poi così male.

«Quando si compra e s’investe – è il suo ragionamento – vuol dire che i soldi girano e quindi le lamentele che a volte si ascoltano tra colleghi spesso non hanno ragione di esistere. Per quello che mi riguarda, ultimamente, insieme ai miei nipoti, che sono titolari di un’altra Azienda, abbiamo acquistato tre trattori e varia attrezzatura. La nostra è una famiglia molto affiatata dove il detto “una mano lava l’altra” credo trovi la sua migliore espressione. E anche questo è un pregio che devo attribuire a quello che mio padre ci ha insegnato e ci ha trasmesso. Fare l’Agricoltore non è solo il più bel mestiere del Mondo, è anche una grande scuola di vita a cui tutti dovrebbero guardare».

E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Cesare Malaguti - Az.Agricola Tavernelle - Calderara di Reno Bologna - 15 maggio
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Cesare Malaguti - Az.Agricola Tavernelle - Calderara di Reno Bologna - 15 maggio
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Cesare Malaguti - Az.Agricola Tavernelle - Calderara di Reno Bologna - 15 maggio
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Cesare Malaguti - Az.Agricola Tavernelle - Calderara di Reno Bologna - 15 maggio
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Cesare Malaguti - Az.Agricola Tavernelle - Calderara di Reno Bologna - 15 maggio
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Cesare Malaguti - Az.Agricola Tavernelle - Calderara di Reno Bologna - 15 maggio
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - Cesare Malaguti - Az.Agricola Tavernelle - Calderara di Reno Bologna - 15 maggio