Agricoltour 2014 - BASF - Enrico Calvelli - Az.Agr.San Martino - Bagno a Ripoli (Fi)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter

Enrico Calvelli - Responsabile tecnico Azienda Agricola San Martino – Bagno a Ripoli (Fi)

Una azienda vitivinicola di medie dimensioni nel cuore del Chianti Classico. Ottantamila bottiglie all’anno su 17 ettari di vigneto. Un esempio di viticoltura moderna. Così viene definita l’Agricola San Martino dal suo responsabile tecnico, Enrico Calvelli.

Cosa vuol dire viticoltura moderna oggi?

«Vuol dire proporre il territorio in cui si produce, come a tornare indietro, perché il consumatore non vuole più omologazione e il nostro Paese, con il settore vino in particolare, è in grado di offrire qualità e al contempo varietà e tipicità. Ecco l’agricoltura moderna, qualcosa in grado di integrare la tradizione con l’evoluzione della professione».

Il ruolo dell’agricoltura?

«Sfamare il mondo, questo è sempre più evidente. Non basta però. L’agricoltura è qualcosa di sociale: ricordiamo la nostra storia per un attimo, i nostri avi, tutto basato sull’agricoltura di sussistenza, poi sul latifondismo, poi gli agricoltori diretti e infine oggi, momento storico nel quale, finalmente, possiamo parlare di impresa. L’impresa agricola di oggi ha il compito di creare reddito, creare occupazione, promuovere il territorio e quindi differenziare gli indotti».

Multifunzionalità quindi?

«Esatto, sotto tutti i punti di vista, e di questo oggi ne è consapevole l’imprenditore agricolo, ma anche l’opinione pubblica che finalmente può guardare l’agricoltore come una persona che non ha solo le scarpe sporche, ma come qualcuno che a livello sociale conta sempre di più e forse più di altri, che è preparato, che parla più lingue, che gira il mondo. Insomma, l’agricoltore oggi è un vero e proprio ambasciatore del territorio che rappresenta».

Qual è la vostra filosofia?

«Io penso che un prodotto di qualità debba portare in giro le sensazioni e le caratteristiche del luogo in cui è prodotto. Per questo nell’azienda che rappresento cerco di andare nella direzione di sviluppare una viticoltura sostenibile e al contempo però che si basi sulla tradizione. Abbiamo cominciato diversi anni fa a riscoprire varietà di vite che erano scomparse quasi, ma che avevano fatto la storia della professione che oggi facciamo. La mia filosofia è quella di tornare indietro, ma guardando avanti. Per lanciare questo messaggio abbiamo cominciato a vinificare un vitigno autoctono, il Fogliatonda, in anfore di terracotta prodotta a Impruneta: un concetto di filiera corta, di multifunzionalità, appunto, e di qualità, perché abbiamo applicato la professionalità di cui oggi l’agricoltore è ricco. Innovazione può essere tradizione e lo stiamo dimostrando».

Alessandro Maurilli

E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Enrico Calvelli - Az.Agr.San Martino - Bagno a Ripoli (Fi)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Enrico Calvelli - Az.Agr.San Martino - Bagno a Ripoli (Fi)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Enrico Calvelli - Az.Agr.San Martino - Bagno a Ripoli (Fi)
E-mail LinkedIn Facebook Twitter
Agricoltour 2014 - BASF - Enrico Calvelli - Az.Agr.San Martino - Bagno a Ripoli (Fi)